Diritti Umani: una legge nel cuore dell’uomo

Piazza Mentana, serata del 3 maggio 2019, manifestazione conclusiva del Progetto “Diritti umani: una legge nel cuore dell’uomo” promosso dall’Associazione “Vivere In”: noi alunni della scuola Santarella siamo stati interpreti di una emozionante ed intensa rappresentazione che è arrivata direttamente al cuore degli spettatori.

Posizionati sulla grande scacchiera presente in piazza, abbiamo portato in scena una partita a scacchi tra pezzi bianchi e pezzi neri, rappresentando la lotta tra le forze del bene e le forze del male, lotta che si compie quotidianamente nel cuore dell’uomo.

La tematica presentata da noi è sempre attuale: l’affermazione dei diritti umani, dell’uguaglianza, della dignità, della libertà, della sacralità di ogni uomo in ogni parte del mondo, indipendentemente dal colore della pelle, dal pensiero politico o religioso, senza alcuna discriminazione.

Abbiamo fatto riflettere tutti sul valore della vita umana e della fratellanza tra tutti gli uomini, sulla necessità di accogliere ed integrare gli immigrati, di abbattere i muri che ci dividono dagli altri, di difendere i diritti di tutti, in particolare dei bambini e delle donne, di lottare contro il bullismo e il cyberbullismo, contro tutte le ingiustizie.

Mossa dopo mossa, i pezzi bianchi hanno affrontato e sconfitto i pezzi neri: con la forza della proclamazione degli Articoli della “Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo”, con drammatizzazioni elaborate da noi, attraverso la declamazione di poesie inventate da noi, con canti, coreografie accompagnate da musiche abbiamo dimostrato che il bene può trionfare sul male, basta volerlo ed impegnarsi al massimo, ognuno nel proprio piccolo, nell’ambiente in cui vive, in cui lavora, in cui si diverte.

Il nostro messaggio è giunto forte e chiaro agli spettatori e tutta la manifestazione si è svolta in un’atmosfera magica e particolare.

Ora non resta che continuare ad impegnarci per fare in modo che i diritti umani non rimangano solo parole vuote o speranze non realizzate. Ognuno di noi è responsabile, ognuno di noi ha il compito di costruire una società migliore, un futuro migliore per tutti.

Il progetto sui Diritti umani, con la declamazione degli articoli e con alcune delle scene delle varie classi, ha partecipato anche alla manifestazione “Quartiere in festa 2019” a cura dell’associazione Harambé, tenutasi in piazza dei Caduti di via Fani a Corato il primo giugno di quest’anno. Un momento di grande coinvolgimento emotivo con il quartiere che ospita la nostra scuola.

Antonella Petrone, classe I C Scuola Santarella, a.s. 2018/19

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...