La Biblioteca

 

LA LETTURA TI PORTA VIA DAL MONDO.

La lettura è una cosa bellissimalettura@@1210201212322335

per passare una vita divertentissima.

La lettura è sorprendente

ed è il cibo della mente.

La lettura è conversazione

tutta piena di emozione.

Il libro è l’essenziale,

è l’amico ideale,

per passare meglio il tempo quando ti senti male.

Il giallo è investigazione

tutto pieno di suspense e tensione.

Il fantastico è l’idealeletture_animate

e la fantascienza davvero spaziale.

Con i libri puoi anche esplorare,

viaggiare e attraversare

nuovi prati fatati

e bellissimi mari incantati.

Le vele puoi spiegare

e le ali possono aiutarti a volare.

La lettura è magia

che dal mondo ti porta via.

La lettura… un girotondo

che abbraccia grandi e piccini

con l’aiuto del Santarellino che farà il giro del mondo !!!

NESTA CATALDO ed ELIANA LEONE

Un viaggio tra le parole: la biblioteca

DSC07754“La lettura è il viaggio di chi non può prendere il treno”. Attraverso la lettura possiamo scoprire un mondo diverso e viaggiare con la fantasia. Nella nostra scuola è stata organizzata una biblioteca scolastica. Funziona da alcuni anni ma, soprattutto quest’anno è molto efficiente. Ogni alunno ha la possibilità di prendere un libro in prestito il mercoledì e il venerdì a quarta ora. La biblioteca è gestita soprattutto dalle professoresse Lobascio e Strippoli che dirigono la biblioteca con cura e attenzione. Inoltre è stato applicato un nuovo metodo di giudizio che rende più semplice la scelta dei libri di lettura. All’interno di ogni libro viene messo un foglio sul quale i lettori possono esprimere la loro opinione e in base al gradimento, mettere un voto da uno a cinque. In più sul tavolo principale della sala della biblioteca sono esibiti i libri più graditi.DSC07756
All’inizio il sistema della biblioteca era cartaceo, ma, adesso, che è tutto computerizzato, vi sono notevoli vantaggi. Innanzitutto ciò permette di non comprare i fogli per i registri che rappresentano un motivo di spesa per la scuola ormai priva di fondi, in più consente di guadagnare spazio e di gestire le tutte le informazioni in modo più veloce e razionale. Grazie alla dedizione delle professoresse, molti alunni hanno la possibilità di dedicarsi alla lettura e appassionarsi.La biblioteca scolastica venne istituita negli anni 2008-2009. Infatti, prima non esisteva una vera e propria biblioteca ma tante piccole “bibliotechine” di classe. In ognuna di queste erano presenti circa 30 libri che venivano suddivisi a seconda dell’età dei ragazzi. Ovviamente, nelle classi il sistema della biblioteca era molto più semplice: vi era un registro cartaceo dove ogni alunno segnava il proprio nome, la data in cui veniva preso il libro e la data della restituzione. Ogni anno questi libri venivano sostituiti con altrettanti adatti all’età degli alunni. Questo sistema mutò nel 2008-2009 con il professor Tandoi e la professoressa Lobascio i quali, aiutati dagli alunni e dai collaboratori, spostarono i libri di ogni classe nella, allora, casa del custode, una stanza ormai abbandonata e in quegli anni ristrutturata dai Casillo. E’ stata appunto questa azienda che ha permesso di comprare gli attuali armadi dove vengono riposti i libri. In più i professori catalogarono tutti i libri, allora circa 1200, per genere e ordine alfabetico. Fecero stampare anche delle etichette bianche con il numero del libro. L’anno successivo, quando subentrò alla Santarella, il professor D’Imperio, lui e la professoressa Lobascio, ristamparono le etichette ma questa volta colorate a seconda del genere del libro. E’ proprio grazie a questi professori, ai loro alunni e anche all’azienda Casillo che oggi possiamo disporre di una grande quantità di libri ben ordinati e classificati.

Elena Biancolillo ed Elisabetta Paola Musci

Lettori a confronto

La lettura, per noi ragazzi, è il cibo della mente, ci aiuta ad arricchire il lessico e inoltre ci rilassa. I generi letterari più letti sono l’adolescenza, il genere fantastico, l’avventura e il genere poliziesco e comico. Il genere “fantastico” è un genere alquanto bizzarro in cui i personaggi sono frutto della nostra mente. Di solito le vicende si svolgono in luoghi immaginari e sorprendenti. Il genere “d’avventura” è ricco di suspance e di colpi di scena. Spesso è ambientato in luoghi sconosciuti o esotici come isole disabitate, foreste, deserti… Tra i personaggi c’è sempre un protagonista, che è un eroe forte e coraggioso e deve superare numerose prove, e un antagonista che è una persona malvagia e perfida, sempre pronta ad ostacolare il protagonista. Il genere “poliziesco” è un genere anch’esso ricco di suspance e caratterizzato da delitti o furti. Il mistero viene risolto grazie all’intuito dei detective e degli investigatori.
libroSecondo noi, ci sono diversi tipi di lettori come i “divoratori”, i “pigri” e i frequentatori “medi”. I “divoratori” sono quel genere di persone che leggono moltissimi libri e che vanno due volte a settimana in biblioteca. Poi ci sono i soliti pigri che in biblioteca non ci vanno mai, o che ci vanno per leggere la prima pagina del libro. Infine ci sono i frequentatori medi che leggono uno o mezzo libro al mese.
Abbiamo fatto un sondaggio, andando classe per classe, per capire qual è il genere letterario più letto e abbiamo constatato che i generi più letti sono l’avventura e l’adolescenza. Ringraziamo tutti per la disponibilità e la partecipazione.

tabella_libri
<p style=”text-align: center;”>

</p>
Elena Biancolillo, Elisabetta Paola Musci, Rosanna Cialdella, Agata Musci, Jesica Mazzilli

Annunci

10 pensieri su “La Biblioteca

  1. La poesia mi ha colpito molto ed è bellissima perchè mi è entrata nel cuore. Io avevo già pensato di venire alla Santarella e adesso sono ancora più convinta.

    Mi piace

  2. La poesia è stata molto coinvolgente e mi ha fatta sentire in un mondo nuovo e piacevole. Grazie a chi l’ha scritta e a chi l’ha pubblicata

    Mi piace

  3. Bella la poesia sulla lettura. Anche il testo sulla storia della biblioteca è bello poichè ci insegna a capire che la nostra biblioteca, che ha innumerevoli libri, è nata praticamente dal “nulla”.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...