Consiglio Comunale dei Ragazzi

All’attenzione del signor __________________

probabile futuro sindaco della nostra città

 

Oggetto: Richiesta di attenzione per migliorare la nostra città

 

Egregio signor _____________,

siamo ragazzi della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “Cifarelli – Santarella” e formiamo la redazione del “S@ntarellino”, giornale online del nostro istituto (https://ilsantarellino.wordpress.com/). Le stiamo scrivendo per proporle alcune idee per migliorare la nostra città.

Amorese Claudio

Le proponiamo innanzitutto alcune osservazioni su una problematica a noi vicina: la situazione di degrado della nostra palestra esterna, ormai inagibile dalla nevicata del 2017. Noi alunni da da oltre un anno possiamo utilizzare esclusivamente la pista di atletica e non ci è concesso svolgere attività sportiva sul campo. Questo significa che non possiamo praticare attività sportive quali basket e calcio, pur avendone gli spazi.

Bovino Vito

La nostra scuola, essendo un istituto di epoca fascista, non dispone di un auditorium, a differenza di altre realtà scolastiche cittadine. Pertanto le chiediamo di rendere disponibile con più facilità e meno pratiche burocratiche uno spazio idoneo a tale funzione, quale può essere il teatro o altro luogo simile, affinché i nostri lavori possano essere visibili al pubblico almeno un paio di volte all’anno.

Inoltre, gli edifici scolastici della nostra città necessitano di continui miglioramenti a livello di manutenzione ordinaria, interventi che ormai si rendono indispensabili.

Altro punto per noi importante è l’utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto ecocompatibile e adatto alla nostra fascia d’età, cosa che ci viene negata dall’inesistenza di una pista ciclabile vera e praticabile in tutta sicurezza nella nostra città. Perciò, anche in questo caso, le proponiamo una seria progettazione, eventualmente utilizzando anche una commissione che si occupi di reperire i fondi a livello europeo, e successiva realizzazione di piste ciclabili che, secondo noi, dovrebbero essere sicure e percorrere l’extramurale, raccordandosi con il centro attraverso gli snodi principali.

D’Introno Pasquale

Bellissimo sarebbe anche avere la possibilità di usufruire di piste ciclabili lungo le strade extraurbane più antiche e meno trafficate che collegano Corato ai paesi limitrofi, in una logica di riscoperta del contatto con la natura.

Da considerare è anche la condizione attuale delle strade, infatti abbiamo notato che queste presentano spesso delle buche. Occorre adoperarsi per la manutenzione ordinaria e in alcuni casi per il rifacimento del manto stradale.

De Benedittis Corrado

Altro punto che ci riguarda è lo sport. Nella nostra fascia d’età lo sport è particolarmente importante per la nostra salute ma non abbiamo strutture adeguate per praticarlo. Per il campo sportivo le chiediamo di avere tra le sue priorità la sua manutenzione ordinaria e di arricchirlo con strutture adatte alla pratica dell’atletica leggera, di rendere accessibile anche la parte posteriore delle tribune e di concludere i lavori lasciati in sospeso per rendere fruibile così anche quella zona, di sostituire le attrezzature posizionate sul campo con nuove (es. ostacoli alti per le siepi), di migliorare il campo anche lì dove si svolgono attività di calcio.

Riguardo alla villa comunale le chiediamo di preoccuparsi dell’agibilità dei giochi per i bambini affinché quello diventi per loro un luogo sicuro in cui divertirsi. Le chiediamo inoltre di ristrutturare il percorso da fare a piedi aggiungendoci delle mattonelle di pietra, di abbellire le aiuole con dei fiori e di realizzare anche un campetto di calcio all’interno della villa, accessibile a tutti i ragazzi.

Lenoci Emanuele

Per l’ospedale bisognerebbe intervenire in modo deciso per evitarne la chiusura e migliorare il servizio di Pronto Soccorso.

Oltre alla manutenzione ordinaria di scuole e strade, le chiediamo di trovare una soluzione per l’elettrodotto, il cavo presente accanto alla villa comunale che, a quanto risulta dagli studi di alcuni medici, è la principale causa di tumori e leucemie su Corato. Pertanto

Loizzo Paolo

forniamo lo spunto per rendere a norma il pericoloso cavo o, se non è possibile, eliminarlo, in modo da ridurre il peso dei tumori nella nostra città. E sicuramente occorre creare un registro dei tumori ed una commissione che se ne occupi.

Le chiediamo inoltre di valorizzare i nostri beni culturali che, per quanto piccoli, possono anche diventare una fonte di ricchezza per il nostro territorio; quindi utilizzare il nostro territorio e ciò che possediamo come fonte di guadagno anche per l’economia comunale. Ecco perché bisogna tutelare ogni nostro bene che parla della nostra storia e qualsiasi forma d’arte che possa in qualche modo stimolare anche il turismo. Attualmente sono presenti vari spazi, come ad esempio l’ex Liceo Classico, che giace in condizioni disastrose, per cui quello spazio è inutilizzabile,quando potrebbe diventare luogo di condivisione della cultura, utile alla piccola società di Corato. Si dovrebbero, inoltre,

Longo Niccolò

di migliorare alcuni luoghi della nostra città, come la Biblioteca comunale, al giorno d’oggi poco funzionale. E magari indicare con appositi cartelli i nomi e l’epoca di costruzione dei palazzi più importanti di Corato.

Se è possibile le chiediamo anche di trovare un modo per far riaprire il Nicotel, dato che era un ottimo centro sportivo con una piscina di livello olimpionico, mentre ora chi vuole praticare nuoto è costretto ad andare in città vicine.

Per la falda acquifera, situata sotto Corato, le chiediamo anche di assicurarsi che sia controllata periodicamente, per la sicurezza di tutti, e di porre delle condizioni per la costruzione di ogni nuovo edificio, affinché si eviti di scavare al di sotto del livello stradale (per l’antico e sempre vero criterio della “bacinella”!), magari di riprendere un vecchio progetto di un nostro famoso antenato, Luigi Santarella, che proponeva di convogliare l’acqua della falda verso le campagne vicine per l’irrigazione, in modo da trasformare il problema in una risorsa.

Mazzilli Cataldo

O perché no, di utilizzare quelle acque per irrigare il verde cittadino e per far funzionare le fontane!

Sarebbe bello rendere Corato una città all’avanguardia a livello ecologico fissando a livello comunale indicazioni precise per le nuove costruzioni e facilitazioni per la ristrutturazione delle vecchie in termini di risparmio energetico ed utilizzo delle energie rinnovabili. Si darebbe così tanto lavoro al settore edilizio e si migliorerebbe la qualità della vita riducendone i costi sul lungo termine.

Inoltre le chiediamo di aggiungere delle aree Wi-Fi libere (funzionanti) soprattutto per noi ragazzi ma anche per le persone più adulte, perché ormai facciamo tutti parte di una “società connessa”, cioè quel tipo di società che ricorre alla tecnologia per svolgere qualsiasi attività.

Mazzilli Massimo

Ci perdoni se le siamo sembrati un po’ prolissi nell’esporre le nostre idee, ma la voglia di dare il nostro contributo a migliorare la nostra città ci ha preso la mano. Le chiediamo di valutare le nostre proposte e magari, chissà, di prenderle in considerazione durante la sua futura amministrazione.

Per ora la salutiamo e la ringraziamo per l’attenzione che ci ha concesso e ci auguriamo di incontrarla in Sala Verde per un’intervista nel prossimo anno scolastico.

Corato, 30 aprile 2019

La Redazione de Il S@ntarellino

Ragazzi, riparte il C.C.R!

 

Il giorno mercoledì 29 marzo 2017 alle ore 10.30 mi sono recata presso il Palazzo di Città per la seconda seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi. Non avevo potuto partecipare alla prima seduta del 9 marzo e non vedevo l’ora di riprendere il mio impegno di Consigliere Comunale!

Questo è il secondo anno in cui partecipo a questa iniziativa, che mi permette di dare voce ai ragazzi della mia città!

Noi consiglieri ci siamo riuniti nella Sala Consiliare e la seduta è iniziata verso le 10.40. Abbiamo iniziato con l’appello, molti erano gli assenti. Dopo l’appello siamo passati alla trattazione del primo punto all’Ordine del Giorno:

  • Nomina nuovi consiglieri comunali (surroghe)

Sono state nominati i nuovi consiglieri, dato che alcuni consiglieri dello scorso anno ora frequentano la Scuole Superiore e di conseguenza sono decaduti dal ruolo.

Siamo poi passati alla trattazione del secondo punto all’Ordine del Giorno:

  • Illustrazione del concorso “Corato Plus” indetto dalla 3^ Commissione Consiliare.

La terza Commissione si occupa delle tematiche sociali. Il concorso è stato illustrato della Consigliera Flavia Mastrorillo che ci ha anche mostrato il volantino, creato da lei, per pubblicizzare il concorso. Il concorso consiste nel realizzare un disegno e uno slogan  sull’educazione alla raccolta differenziata dei rifiuti. Il disegno e lo slogan più bello verranno affissi in giro per la città.

Successivamente siamo passati al terzo punto dell’O.d.G.:

  • Approfondimenti sui personaggi storici che denominano le varie scuole.

Questa iniziativa è stata proposta dalle Consigliere Livia Goffredo e Margherita Cavallo, che volevano far scoprire agli alunni delle varie scuole il personaggio storico a cui è intitolata la loro scuola. L’assessore Mara Zezza aveva già effettuato delle ricerche su alcuni personaggi, tra cui Luigi Santarella. Luigi Santarella è stato un ingegnere, nostro concittadino, ed è stato anche l’inventore del cemento armato! Mi è piaciuta molto questa iniziativa!

Siamo poi giunti al quarto punto all’Ordine del Giorno:

  • Raccolta fondi per l’Associazione “Il sorriso di Antonio”.

La terza Commissione Consiliare ha proposto di avviare una raccolta fondi per Pasqua. I soldi raccolti saranno donati all’Associazione “Il sorriso di Antonio”, che collabora con il Policlinico di Bari. L’assessore Zezza ci ha parlato di come è nata l’Associazione e con quale scopo. L’associazione di promozione sociale “Il sorriso di Antonio – per la ricerca sui Linfomi non Hodgkin” nasce il 14 gennaio 2012 per volere della famiglia e degli amici del coratino Antonio Carone. Egli è morto all’età di 30 anni, a causa di un tumore maligno del sistema linfatico, il linfoma non Hodgkin. Pur essendone prevista la partecipazione, alla seduta purtroppo non è potuto intervenire nessun membro dell’Associazione. La seduta si è conclusa alle ore 12.30.

Sono contenta di partecipare al Consiglio Comunale dei Ragazzi, non solo perché mi fa vivere l’esperienza di un Consigliere Comunale adulto, ma perché mi aiuta ad arricchire il mio bagaglio culturale.

Claudia D’Imperio, classe 3^A (a.s. 2016/17)

 

Parte il Consiglio Comunale dei Ragazzi 2016!

 

Il giorno 18 febbraio 2Consiglio_Comunale_Ragazzi016 noi alunne Claudia e Giordana abbiamo partecipato, in qualità di Consigliere, alla prima seduta delle Commissioni Consiliari create nel Consiglio Comunale dei Ragazzi. Una Commissione Consiliare è un gruppo di consiglieri che si occupano di tematiche particolari. Le quattro Commissioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi si occupano di Ambiente e verde pubblico, Sport e attualità, Società, Istruzione. Claudia ha partecipato, come Consigliere della Terza Commissione, alla seduta del mattino, Giordana invece ha partecipato a quella del pomeriggio per la Prima Commissione. Arrivate al Palazzo di Città siamo state accolte nella sala Giunta dove abbiamo iniziato la trattazione dei punti all’Ordini Del Giorno:fascia-sindaco

  • Elezione del presidente della commissione

L’elezione è avvenuta per alzata di mano e all’unanimità è stato eletto presidente nella Prima Commissione Febbraro Samuele. Per la terza commissione è risultata eletta Claudia D’Imperio. Essere presidente di una Commissione Consiliare consiste nel mantenere l’ordine durante i lavori della Commissione e nel presentare le proposte di lavoro dei consiglieri, proposte che poi dovranno essere elaborate nelle successive sedute. Dopo aver terminato la trattazione del 1° punto siamo passati ad occuparci del 2° punto:

  • Elezione del Segretario della Commissione

Anche questa elezione è avvenuta per alzata di mano e la persona che è risultata più idonea per la Prima Commissione è stata Giordana Tedone. Per la terza commissione risulta eletta Flavia Mastrorillo. Essere Segretario di una Commissione Consiliare consiste nello scrivere tutto ciò che si dice all’interno della Commissione e riportandolo su un verbale. baby-sindacoDopo aver eletto il presidente siamo passati a parlare del 3° punto:

  • Varie ed eventuali

Non c’erano argomenti di discussione oltre a quelli citati, quindi abbiamo iniziato a scrivere i programmi legati alle nostre commissioni, discutendone in modo attivo. Alla fine la seduta si è sciolta alle 12.20 nella Terza Commissione e alle 19.00 nella Prima Commissione. Per noi è sempre una bella esperienza andare al Comune e sentirci Consiglieri Comunali come gli adulti.

Claudia D’Imperio, classe 2^A e Giordana Tedone, classe 1^B, a.s. 2015/16